Salta al contenuto

In occasione della festa della Liberazione, martedì 25 aprile si terrà il corteo con partenza da piazza I Maggio alle 9.45. I partecipanti si muoveranno da Giardin Grande,

passando per via della Vittoria, via Giovanni da Udine, riva Bartolini, piazzetta Marconi, via Mercatovecchio, fino a piazza Libertà.

Alle 10.30 sul terrapieno della piazza ci sarà l'alzabandiera e la deposizione della corona al Tempietto dei Caduti. La cerimonia inizierà con il discorso del sindaco di Udine e proseguirà poi con la lettura delle motivazioni del conferimento della medaglia al valor militare. Per la città di Cividale parlerà la studentessa Tea Hoxha, per Tolmezzo lo studente Gabriele Moser, per Udine la studentessa Maria De Candia. Seguiranno poi gli interventi dello studente Giacomo Togni e del rappresentante sindacale Gigi Petteni, che porterà la voce dei lavoratori.

Alle 11.30, quindi, il corteo si muoverà da piazza Libertà, percorrendo via Cavour e via Poscolle, e raggiungerà piazzale XXVI Luglio per la deposizione della corona al Monumento della Resistenza, dove anche quest'anno il programma è particolarmente ricco. Ad alternare diverse letture sul tema della Resistenza, sotto il monumento di Valle, saranno infatti i bambini del Consiglio Comunale dei Ragazzi e i ragazzi del Palio Teatrale Studentesco "Città di Udine – Ciro Nigris". Ad accompagnare la cerimonia saranno i canti del Coro Popolare della Resistenza. 

Al termine della cerimonia una delegazione ufficiale depositerà una corona anche al cimitero britannico di Tavagnacco. 

Prima della cerimonia ufficiale, martedì 25 aprile alle 8.30 a Cussignacco si terrà la Santa Messa nella Chiesa di S. Martino Vescovo, a cui seguirà alle 9.00 il corteo con deposizione di corone di alloro alla lapide a Mario Foschiani, alla targa in memoria dei fratelli Rojatti e alla tomba dei Caduti per la Libertà posta in cimitero e davanti al Monumento ai Caduti in piazza Giovanni XXIII, alla presenza del Sindaco di Udine e della vice presidente dell'ANPI Città di Udine. 

Altre inziative in programma nei quartieri cittadini:

Venerdì 21 aprile alle 11.00 a Paderno, si terrà l'incontro con le scolaresche e la deposizione di una corona di alloro sulla lapide dei Caduti alla scuola "G. Carducci". Alle 12.30 a Cussignacco, nella scuola "A. Zardini" Rosanna Boratto, rappresentante Anpi Provinciale, incontrerà le scolaresche. Seguiranno il corteo e deposizione di un mazzo di fiori al monumento di piazza Giovanni XXIII. Alle 18.00 in sala Ajace, si terrà la conferenza ''La resistenza femminile in Toscana e in Friuli Venezia Giulia: Norma Parenti (Luisa), Virginia Tonelli (Luisa) e una testimonianza di donna resistente  alla violenza familiare nel Friuli contemporaneo. La resilienza delle donne, quale forma di resistenza nella società contemporanea'', a cura di Gianna Maria Tavoschi, con letture dell'Associazione la Compagnia dei Guitti di Reana del Rojale.

Lunedì 24 aprile, alle 16.00, quando da piazza Rizzi partirà il corteo diretto alla lapide dei Caduti alla scuola Fruch e in cimitero al monumento dei Caduti per la deposizione di corone di alloro da parte del sindaco e di Carletto Rizzi dell'ANPI Città di Udine. Alle 18.00 in Borgo Villalta per il corteo con deposizione di corone di alloro alla lapide dei Caduti al liceo Percoto e in via Moro alla lapide di Gio Batta Periz "Orio", a cui prenderanno parte il sindaco di Udine, la presidente ANPI Sezione "Premoli" di Palazzolo dello Stella Caterina Vignaduzzo e il dottorando di ricerca in Studi Storici Andrea D'Aronco. Ci sarà poi l'esibizione del Coro Popolare della Resistenza. Alle 21.00, in piazza Libertà, è programmata la consueta cerimonia di fuochi aerei tricolori sparati dal colle del Castello per commemorare i 29 partigiani fucilati nelle carceri di Udine il 9 aprile 1945.

La serie di celebrazioni si concluderà mercoledì 26 aprile alle 9.00 a S. Osvaldo, nella scuola "S. Pellico", con la deposizione di una corona d'alloro alla lapide dei Caduti e di un mazzo di fiori alla targa in ricordo di Rosa Cantoni ''Giulia'', con canti e letture delle scolaresche.

Il 25 aprile sono previste modifiche alla viabilità e l'istituzione di divieti di sosta temporanei in piazza I Maggio, in via Vittorio Veneto, in piazza Libertà e via Poscolle, lungo il percorso del corteo, in via XXVI Luglio, e in via Grazzano all'intersezione con via Della Cisterna.