Salta al contenuto

 Salute, Sociale e Welfare

Udine è attiva ormai da dieci anni sul tema dell'invecchiamento in salute, considerato che la percentuale di popolazione anziana e pari al 25% e l'indice di dipendenza (rapporto tra over 65 e gli under 14) è pari a 211,7.

Per questo motivo ha deciso di aderire ad alcuni importanti circuiti di attività internazionale per la promozione di un invecchiamento sano e attivo.  Tra questi:

  • Sub-network “Invecchiamento in Salute”: partecipazione durante la Fase IV (2003-2008) insieme alle città di Stoccolma, Brighton & Hove, Vienna, Sunderland, Stirling, Newcastle, Liege, Gerusalemme, Gyor, Brno, Rijeka, Celje, Torino, Eskisehir Tepebasi, con produzione di un documento guida per la redazione di profili sulla popolazione anziana “Updated Guidance for completing the Healthy Ageing Profile”  pubblicato dall’OMS. Coordinamento attività del gruppo durante la Fase V (2009-2013) insieme alle città di Aydin, Belfast, Brno, Celje, Denizli, Gyor, Horsens, Izmir, Kadikoy, Karsiyaka, Ljubljana, Lodz, Manchester, Mudanya, Newcastle, Rijeka e Torino. Prosecuzione dell’attività e del ruolo di capofila della Healthy Ageing Task Force anche per la Fase VI.
     
  • Progetto Internazionale “Age-Friendly Cities”, sancita con la partecipazione, insieme ad altre 33 città in tutto il mondo, a un’indagine conoscitiva sui bisogni dei cittadini anziani in merito alla vivibilità e all’accessibilità degli spazi urbani e sulle possibili azioni utili a rendere la città più ‘age-friendly’ (i risultati sono stati raccolti nel documento “Global Age-friendly Cities: A Guide” pubblicato sul sito internet dell’Ufficio Europeo dell’O.M.S. Nel 2015 partecipazione ad uno studio pilota promosso dall’ufficio OMS di Kobe (Giappone) che ha portato alla redazione della seconda Age-Friendly Cities Guide.
     
  • AFEE project (Age-friendly Environments in Europe), uno Scientific Steering Board istituito dall’O.M.S. con l’intento di integrare le attività dell’O.M.S. e dell’Unione Europea sul tema dell’invecchiamento in salute con il coinvolgimento delle principali realtà attive a livello internazionale (Healthy Ageing Sub-network, European Innovation Partnership, Age Platform Europe, Age-Friendly Cities Network, etc.).
     
  • “Covenant on Demographic Change”, patto internazionale attraverso il quale i comuni, con le organizzazioni e le associazioni locali, si impegnano a sviluppare azioni per promuovere l’invecchiamento sano e attivo.
Giovedì 3 e venerdì 4 marzo, Udine ha ospitato il meeting internazionale HATF (Healthy Ageing Task Force), organizzato dal Comune in collaborazione con l'Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Regionale per l'Europa di Copenhagen e la Rete Italiana Città Sane, di cui Udine detiene la vice-presidenza. Un'occasione d'incontro, riflessione e dialogo tra le città della Task Force europea sull'invecchiamento attivo, di cui Udine è capofila dal 2008, le città della Rete Italiana Città Sane e i soggetti locali che operano nello stesso ambito.

Nei due giorni i partner europei hanno testato i servizi e le progettualità promosse dal comune di Udine anche attraverso l’incontro con gli stessi over 65 fruitori delle tante attività del territorio.

I lavori - scarica il programma - si sono articolati in diverse sezioni, dalla discussione sul progetto “Age-friendly Environments in Europe” (Ambienti favorevoli all’Invecchiamento in Europa) e sugli sviluppi della Healthy Ageing Task Force, alle buone pratiche delle città della Rete Italiana Citta Sane, dalla presentazione della Legge Regionale sull'invecchiamento attivo alle iniziative locali.

 
Atti del convegno

3 marzo 2016

4 marzo 2016

4 marzo 2016 - Buone Pratiche della Rete Italiana Città Sane-OMS:

Ulteriori materiali:

  • brochure "Covenant on Demographic Change"
  • Global Age Friendly Cities: A Guide
  • Guidance of Healthy Ageing Profiles
  • Salute 2020 (Italiano) 
  • Health 2020 (English)
  • Strategia Piano Azione Invecchiamento (Italiano)
  • Strategy Action Plan (English)
  • Measuring Age Friendliness of Cities - A guide to using core indicators

Link utili:

Scarica le foto

Il Progetto 'CamminaMenti... Le menti in cammino' consiste in una serie di percorsi di stimolazione cognitiva per l'invecchiamento in salute della popolazione anziana, i cui contenuti comprendono momenti informativi, giochi ed enigmistica, memoria, logica e matematica, calligrafia, lingua straniera divertente e altre attività .

L'adozione di corretti stili di vita costituisce un'ottima prevenzione e promuove un invecchiamento in salute. Stimolare le funzioni cognitive è un obiettivo importante da perseguire, sia per gli effetti positivi che il loro mantenimento comporta, sia come risposta ai timori di decadimento che preoccupano gli anziani. La città  di Udine, che ha già  in atto iniziative volte alla promozione della salute e della socializzazione, propone a 'menti in cammino' questo Progetto che offre attività  di educazione alla salute cognitiva.

I percorsi sono sono rivolti a tutte le persone ultra-65enni e sono completamente gratuiti.

Per informazioni sui percorsi consultare il pieghevole CamminaMenti 2015-2016 e il foglietto orari CamminaMenti 2015-2016

Per le iscrizioni contattare:

Cooperativa Pervinca
viale Venezia 34 - Udine
da lunedìa venerdì: dalle 10 alle 15
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 0432 1740123

Associazione Alzheimer Udine onlus 
via Diaz 60 - Udine
martedìe giovedì: dalle 16 alle 18
mercoledi 10-12
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 0432 25555
Invecchiamento in saluteMeeting internazionale HATF (Healthy Ageing Task Force)Progetto CamminaMenti