Salta al contenuto

 Educazione e Giovani

Titolo ATTUALITÀ MANZONIANE: i bravi, la peste e la rivolta del pane nei documenti coevi conservati alla “Joppi 
Tipologia Lezione
Descrizione dell'attività Un approccio inedito ad Alessandro Manzoni attraverso la proiezione di materiali documentari facenti parte del patrimonio della Biblioteca Civica “V. Joppi” di Udine e di altre prestigiose istituzioni culturali e l’attualizzazione delle problematiche in essi trattate (la violenza, le malattie, la fame) con riferimenti a quanto purtroppo accade ancora nel mondo.
Obiettivi Proporre una lettura parallela alla trama narrativa utilizzando un filtro documentario e attualizzando i temi del romanzo storico.
Argomenti trattati Storia ; Storiografia ; Documenti ; Attualità 
Classi destinatarie Scuola secondaria di 2° grado – classe 2°
Numero massimo di adesioni 10
Numero di interventi per ciascuna classe 1 incontro
Numero massimo di alunni per intervento 1 classe
Luogo di svolgimento degli interventi Biblioteca Civica "V. Joppi" - Sezione Moderna
Periodo di svolgimento dell'attività Da marzo a maggio 2017
Costi

Gratuito

Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Biblioteca Civica "V. Joppi" - Sezione Fondi speciali

Titolo PER UNA STORIA DEGLI EBREI: dalla legislazione del mondo antico alla difesa della razza, il racconto di una secolare persecuzione 
Tipologia Lezione
Descrizione dell'attività Un’analisi documentale della storia degli ebrei dall’editto di Tessalonica (IV sec. D.C.) alle Leggi razziali di Norimberga (1935).Inserito nell’ambito delle attività promosse dall’Amministrazione comunale per commemorare la Giornata della Memoria, potrà prevedere, in accordo con gli insegnanti partecipanti, un ulteriore segmento nel periodo intorno al 27 gennaio.
Obiettivi Proporre una lettura della storia degli ebrei alternando i documenti e le normative che ne hanno segnato la secolare persecuzione
Argomenti trattati Storia ; Storiografia ; Documenti ; Religione
Classi destinatarie Scuola secondaria di 2° grado – classe 4°- 5°




 
Numero massimo di adesioni 10
Numero di interventi per ciascuna classe 1 incontro
Numero massimo di alunni per intervento 2 classi
Luogo di svolgimento degli interventi

Biblioteca Civica “V.Joppi” – Sezione Moderna

Periodo di svolgimento dell'attività Da novembre 2016 a gennaio 2017
Costi

Gratuito

Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente

Biblioteca Civica “V.Joppi” - Sezione Fondi speciali

Titolo UNA PARABOLA STORICA: da Bonaparte a Napoleone I
Tipologia Lezione
Descrizione dell'attività Gli avvenimenti cruciali che videro coinvolto il Friuli, dal 1797 al 1815, analizzati attraverso le collezioni conservate presso la Biblioteca Civica di Udine “V. Joppi” attraverso l’analisi di una delle figure più affascinanti della storia moderna. 
Obiettivi Proporre una lettura del periodo napoleonico in Friuli attraverso i documenti originali del tempo.
Argomenti trattati Storia ; Storiografia ; Documenti 
Classi destinatarie Scuola secondaria di 2° grado – classe 4°- 5°
Numero massimo di adesioni 10
Numero di interventi per ciascuna classe 1 incontro
Numero massimo di alunni per intervento 2 classi
Luogo di svolgimento degli interventi

Biblioteca Civica “V.Joppi” – Sezione Moderna

Periodo di svolgimento dell'attività Da febbraio a maggio 2017
Costi

Gratuito

Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Biblioteca Civica “V.Joppi” - Sezione Fondi speciali

Titolo IL LEONE DI SAN MARCO: iconografia, iconologia e storia dalla Serenissima alla Patria del Friuli nel contesto della Terra ferma
Tipologia Lezione
Descrizione dell'attività Raffaele Gianesini, Vice direttore della Biblioteca civica “V. Joppi”, coadiuvato dall’animatrice Daniela Bianchi, propone un percorso che, valorizzando una ricca documentazione di proprietà della Biblioteca Civica “Vincenzo Joppi”, presenta la storia, l’iconografia e l’iconologia del leone di San Marco, con particolari riferimenti al contesto storico della Patria del Friuli ed individuandone le presenze più significative anche nella città attuale. 
Obiettivi Gli studenti vengono introdotti, attraverso il dialogo, nell'ambito di una lezione/conferenza/dibattito, allo studio dell'araldica per una più attenta e critica osservazione del patrimonio artistico-culturale locale senza perdere di vista la contestualizzazione storica.
Argomenti trattati Araldica, iconografia;iconologia del Leone di San Marco; Storia della Serenissima, Storia della Patria del Friuli
Classi destinatarie Scuola secondaria di 1° grado – classi 1° e 2°
Numero massimo di adesioni 5
Numero di interventi per ciascuna classe 1 incontro
Numero massimo di alunni per intervento 1 classe
Luogo di svolgimento degli interventi Biblioteca Civica “V.Joppi” Sezione Ragazzi
Periodo di svolgimento dell'attività Da ottobre 2016  a maggio 2017
Costi

Gratuito

Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Biblioteca Civica “V.Joppi” – Sezione Fondi speciali

Titolo APRIAMO GLI ARCHIVI
Tipologia Lezione guidata
Descrizione dell'attività

Gli archivi forografici e documentali dell'ANPI sono messi a disposizione delle classi interessate.

Si tratta di un patrimonio inestimabile per la vastità e l'importanza dei materiali raccolti e conservati con tenacia fin dall'immediato dopoguerra, al fine non solo di coltivare la memoria, ma soprattutto di offrire materiali inopuggnabili per una seria ricerca storica fondata su una imponente mole di documenti.

Obiettivi

Fare ricerca storica su fonti scritte, iconiche, audiovisive per una ricostruzione di fatti ed eventi legati al fascismo, alla seconda Guerra Mondiale e all'immediato Dopoguerra

Argomenti trattati

Fascismo - Antifascismo - Resistenza - Primi anni del Dopoguerra

Classi destinatarie

Terze Medie e Scuole Superiori

Numero massimo di adesioni 6 Classi
Numero di interventi per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni per intervento 25
Luogo di svolgimento degli interventi Sede ANPI - Via Brigata Re
Periodo di svolgimento dell'attività

Da ottobre a maggio ogni primo sabato del mese

Costi

Biglietto dell'autobus

Modalità di adesione Modulo on line  - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi - ANPI

 

 

Titolo LA MAPPA DI AFRO 
Tipologia

Lezione in un Museo di Arte Contemporanea: Casa Cavazzini

Descrizione dell'attività

L'incontro si svolge in due momenti:

1) Presentazione storica del pannello di Afro Basaldella intitolato "La mappa della Resistenza in Friuli (1948). La mappa offre una visione d'insieme della Guerra di Liberazione in territorio friulano, evidenziando gli scontri, le zone liberate, le esecuzioni, i paesi incendiati per rappresaglia, gli eccidi, le incursioni aeree e le biciclette, uno dei simboli più noti della lotta partigiana.

2) Visione del filmato sulla liberazione di Udine

Obiettivi

Conoscere i fatti legati alla Resistenza in Friuli attraverso la incisiva sintesi visiva dell'opera di Afro

Argomenti trattati

Storia e geografia della Resistenza in Friuli

Classi destinatarie

Terza Media - Scuola Superiore

Numero massimo di adesioni 4 Classi
Numero di interventi per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni per intervento 18 - 20
Luogo di svolgimento degli interventi

Casa Cavazzini - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Udine

Periodo di svolgimento dell'attività

Settembre - ottobre, marzo - aprile

Costi 1 € a persona
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi 3-14 anni - ANPI

 

Titolo

PERCORSI DI LIBERTA'

Tipologia Lezione di storia, itinerante, per le strade e le piazze di Udine . Da svolgersi in bicicletta.
Descrizione dell'attività Un itinerario a tappe nei luoghi della citta’ in cui si svolsero i fatti piu’ importanti dall’occupazione tedesca (1943) alla liberazione della citta’ (1945) preceduto da una lezione in aula
Obiettivi

Conoscere fatti, eventi e protagonisti/e di un periodo fondamentale nella storia del nostro paese e della nostra città.

Argomenti trattati Storia di Udine dall’ armistizio (8 settembre 1943) alla liberazione della citta’ (1° maggio 1945 )
Classi destinatarie Terza media e scuole superiori
Numero massimo di adesioni 4 classi
Numero di interventi per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni per intervento 25 (per ogni percorso)
Luogo di svolgimento degli interventi Strade e piazze di Udine in cui avvennero i fatti
Periodo di svolgimento dell'attività Settembre - ottobre; marzo - aprile
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi 3-14 anni - ANPI

 

Titolo

STORIE DELLA RESISTENZA FRIULANA PER IMMAGINI E SCRITTURA 

Tipologia Produzione di un testo a carattere storico utilizzando tecniche e linguaggio della Graphic Novel
Descrizione dell'attività
  • Incontro con autori/ autrici di Graphic Novel (tecnica)
  • incontro con uno/a storico/a dell'ANPI (contenuti relativi alla Resistenza in Friuli e in Udine)
Obiettivi

Produzione di un romanzo a fumetti (o anche di alcune tavole), individuale o di gruppo su un episodio o un/una protagonista della Resistenza Friulana

Argomenti trattati La Resistenza in Friuli e nella citta' di Udine
Classi destinatarie Terza media
Numero massimo di adesioni 4 classi
Numero di interventi per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni per intervento 20
Luogo di svolgimento degli interventi Museo Cavazzini
Periodo di svolgimento dell'attività

Ottobre (impostazione lavoto); marzo-aprile (realizzazione e presentazione)

Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi 3-14 anni - ANPI

 

Titolo

140 CARATTERI PER ILLUSTRARE UN ARTICOLO DELLA COSTITUZIONE 

Tipologia

Concorso con premiazione finale e pubblicazione sul sito dell'ANPI

Descrizione dell'attività

Si possono affrontare temi elevati utilizzando il linguaggio dei ragazzi e delle ragazze, in genere piuttosto rapido e sintetico. Anche i valori e principi della Costituzione italiana, fondativi della nostra Repubblica, possono trovare una formulazione nuova e interessante, seguendo gli schemi comunicativi dei giovani. 

Obiettivi

Conoscere e comprendere i principi fondamentali della Costituzione. Produrre un testo breve, ma significativo, su uno dei principi fondamentali (primi 12 articoli) della nostra Carta Costituzionale

Argomenti trattati

Storia della Costituzione Italiana

Classi destinatarie

Terza media e scuole superiori

Numero massimo di adesioni  
Numero di interventi per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni per intervento  
Luogo di svolgimento degli interventi

Aule scolastiche di appartenenza

Periodo di svolgimento dell'attività

OTTOBRE - FEBBRAIO: invio degli elaborati  all’ ANPI

MARZO: analisi degli elaborati inviati da parte commissione ANPI

APRILE : premiazione

Costi Nessuno
Modalità di adesione  Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi 3-14 anni - ANPI 

Titolo La Grande guerra in Friuli raccontata al femminile (1915-1918). Per una storia "plurale" nel curricolo scolastico.
Tipologia Laboratorio storico
Descrizione dell'attività Laboratorio sulle condizioni di vita e sulle attività svolte dalle donne friulane e carniche che vissero il dramma del primo conflitto mondiale. L'area provinciale di riferimento, di particolare rilevanza come zona di retrovia a ridosso del fronte dopo l'entrata in guerra dell' Italia nel 1915, ha visto le donne del luogo esercitare in molte occasioni un ruolo fondamentale. La proposta nasce in occasione delle commemorazioni del centenario, con una particolare attenzione alle dinamiche della soggettività e all' identità di genere e con l'intento di contribuire a creare negli studenti un rapporto con il passato vivo e autentico. 
Obiettivi
  • Sviluppo di competenze nell'uso delle fonti storiche e nelle procedure di ricerca storica;
  • sviluppo di competenze nell'ordine delle relazioni e dei collegamenti fra fatti storici, in particolare tra storia locale e storia nazionale, nonché tra i soggetti della storia (confronto sulle categorie maschile-femminile);
  • sviluppo di competenze nella produzione di testi anche con l'ausilio delle nuove tecnologie selezionando le conoscenze acquisite.
     
Argomenti trattati
  • Lezioni introduttive sul tema la Grande guerra, con particolare attenzione al fonte italo-austriaco.
  • attività di gruppo. Lettura, analisi, interpretazione delle fonti storiche (scritte, orali, iconografiche, documenti di archivio) sui temi: · 
  1. - La condizione femminile in Carnia e l'impiego delle portatrici nel primo conflitto mondiale;
  2. - Donne friulane nella Croce Rossa fra guerra e impegno sociale. Diari e testimonianze;
  3. - Scritture di donne. Diari e memorie della profuganza e dell'occupazione austro-tedesca in Friuli e in Carnia.
  • produzione di testi scritti, materiali multimediali; eventualmente realizzazione di una piccola mostra o di uno spettacolo.
     
Classi destinatarie Studenti della Scuola secondaria di 1° e 2° grado
Numero massimo di adesioni Quattro classi
Numero di interventi per ciascuna classe Quattro moduli di due ore (8 ore) di cui uno per l'introduzione al tema; due moduli d'impostazione e lavoro di gruppo; un modulo per le conclusioni. Il percorso si completa con la prosecuzione del lavoro in classe e a casa da parte degli studenti.
Numero massimo di alunni per intervento Gruppi di lavoro di cinque - sei allievi per percorso tematico all'interno del gruppo classe o di due classi associate
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, nell'istituto scolastico di appartenenza
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico, in base alla richiesta
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi 3-14 anni - Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

Titolo Laboratorio di carta
Tipologia Laboratorio storico
Descrizione dell'attività Il laboratorio d'archivio facilita l'avvicinamento degli studenti alle istituzioni che conservano fondi archivistici come, ad esempio, l'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione specializzato in Storia contemporanea e in particolare in storia della Resistenza.L'offerta formativa consiste nel proporre un' attività di ricerca simulata da organizzarsi in coordinamento con gli insegnanti e da condursi presso l'Istituto che possiede un archivio cartaceo consistente in 33 Fondi riordinati, inventariati  e informatizzati e un archivio fotografico costituito da 25 fondi ordinati e informatizzati (nel complesso si tratta di oltre 5.000 immagini, in parte originali, in parte in copia, ricevute in donazione da parte di privati). La gran parte del materiale testimonia la storia della nostra Regione nel Novecento, con particolare riferimento alla Lotta di Liberazione in Friuli e in Carnia.
Obiettivi
  • Avvicinare gli studenti alle fonti storiche, facendo loro apprezzare la materialità del documento originale;
  • introdurre gli studenti al mestiere dello storico guidandoli nel processo di costruzione della conoscenza storica con l'individuazione dei documenti, la loro interrogazione e interpretazione;
  • sviluppare competenze nella produzione di testi elaborati in modo originale contenenti, oltre alle informazioni essenziali ricavate dai documenti, anche riflessioni e/o interpretazioni personali.
Argomenti trattati Illustrazione dei fondi archivistici scelti; questioni di metodo della ricerca e della valutazione delle fonti; verifica online delle schede di descrizione archivistica, sia della documentazione cartacea sia di quella fotografica consultando la pagina web dell' Ifsml (www. ifsml. it); primo contatto con le carte e altre forme di documentazione custodite (es. fotografie); ricostruzione del fatto come elemento della narrazione storica.I percorsi di ricerca su tematiche specifiche o su aspetti legati al territorio saranno sviluppati a partire dalle esigenze degli insegnanti, in linea con il programma previsto nel corso dell'anno scolastico e gli obiettivi fissati dal consiglio di classe. Si suggeriscono: biografie, stampa clandestina, antifascismo e Resistenza, storia dei partiti politici.
Classi destinatarie Studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado
Numero massimo di adesioni Cinque classi
Numero di interventi per ciascuna classe Due moduli di tre ore (6 ore) per la visita all'Istituto e la consultazione delle carte d'archivio; tre moduli di due ore (6 ore)  per la ricerca storica.
Numero massimo di alunni per intervento Gli studenti di una classe sono suddivisi in piccoli gruppi per l'attività di ricerca
Luogo di svolgimento degli interventi Presso l'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione, viale Ungheria, 46; in aula, nell'istituto scolastico di appartenenza.
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico, in base alla richiesta
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line  - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

Titolo Per una storia del Confine orientale
Tipologia Laboratorio storico
Descrizione dell'attività Ricerca storica per uno studio critico della storia di lungo periodo del Confine orientale utilizzando e incrociando diverse fonti: archivistiche, fotografiche, cartografiche, memorialistica, fonti storiografiche. 
Obiettivi

a.    Sviluppo di competenze nell'uso delle fonti storiche e nelle procedure di ricerca storica.

b.    Sviluppo di competenze nell'ordine delle relazioni e dei collegamenti fra fatti storici, in particolare della pluralità delle variabili utili a comprendere e interpretare le vicende complesse che coinvolgono le popolazioni di confine.

c.    Sviluppo di competenze nella produzione di testi anche con l'ausilio delle nuove tecnologie selezionando le conoscenze acquisite.

Argomenti trattati

La politica del fascismo verso l’area balcanica; il confine nella seconda guerra mondiale; la violenza interetnica, razziale, politico-ideologica nel 1941-1945; l’Esodo giuliano - dalmata; i trattati nel secondo dopoguerra.

Classi destinatarie Classi terze della Scuola secondaria di primo grado. Classi quinte della Scuola secondaria di secondo grado.
Numero massimo di adesioni Cinque classi
Numero di interventi per ciascuna classe Tre modili di due ore (6 ore)
Numero massimo di alunni per intervento Un gruppo classe
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, nell'Istituto di apparteneza
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

 

Titolo Sulle strade del ricordo. Imparare la Shoah
Tipologia Percorso didattico
Descrizione dell'attività Il percorso si sviluppa a partire dalla costruzione graduale di quei concetti che stanno “intorno” alla Shoah e che consentono di affrontare conoscenze storiche via via sempre più complesse. Inoltre, privilegia  il recupero delle storie individuali e dei vissuti di alcuni protagonisti residenti nel territorio friulano, permettendo agli alunni anche più piccoli di entrare nella complessità della storia della persecuzione ebraica. Nel percorso di ricostruzione storico-biografica in cui l'aspetto emotivo e il rigore fattuale concorrono all'elaborazione della conoscenza, l'attenzione rivolta alla vita dei singoli prima della guerra è fondamentale per ridare alle vittime della persecuzione il loro status di persone complesse e normali. La scelta di studiare vicende avvenute nell'ambiente locale consente di avvicinare gli alunni direttamente alle fonti di conservazione della memoria mentre la conoscenza diretta dei luoghi rende lo studio della storia più concreto e autentico. 
Obiettivi
  • Educazione alla cittadinanza  attiva, in particolare gli obiettivi principali sono: la costruzione del senso della legalità e lo sviluppo di un'etica della responsabilità.
  • educazione alla conoscenza e al rispetto dei valori della Costituzione italiana con particolare riferimento agli articoli 2, 3, 4, 8, 13-21.
  • educazione alla conoscenza del passato per rafforzare il confronto e il dialogo in una società multietnica e multiculturale.
Argomenti trattati

Fasi del percorso didattico:

  • L'attivazione delle preconoscenze sul presente: gli ebrei oggi in Italia e nel mondo.
  • Lettura e analisi del testo “Arianna Szörényi. Una bambina ad Auschwitz”(Milano, 2014).
  • Ricostruzione storico-biografica e uso delle fonti.
    • La storia della famiglia ebrea Szörenyi, sfollata a San Daniele del Friuli e nel 1944 deportata ad Auschwitz-Birkenau.
    • La storia di Elvira Schönfeld e Amalia Piccoli, due cividalesi deportate ad  Auschwitz.
  • Incontro con i testimoni: Romano e Giampaolo Piccoli.
     
Classi destinatarie Le classi quinte della scuola primaria; le classi terze della scuola secondaria di primo grado.
Numero massimo di adesioni Quattro classi
Numero di interventi per ciascuna classe Quattro moduli di due ore ciascuno (8 ore) 
Numero massimo di alunni per intervento Il gruppo classe
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, negli istituti scolastici di appartenenza
Periodo di svolgimento dell'attività Da gennaio a giugno
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line -  SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti Educativi 3-14 anni- Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione. 

Titolo Ultime lettere. I condannati a morte della Resistenza italiana.
Tipologia Laboratorio multimediale sui condannati a morte della Resistenza italiana e del Friuli Venezia Giulia
Descrizione dell'attività Il laboratorio utilizzando fonti storiche raccolte in un data base on line creato dall'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia ricorda le ultime parole lasciate ai posteri e alla famiglia di resistenti uccisi per mano fascista e nazista. All'interno di questo archivio on line sono catalogati anche i  resistenti del Friuli Venezia Giulia assassinati  in diversi momenti della guerra di Liberazione  e della loro lotta al fascismo e al nazismo 
Obiettivi
  • Avvicinare gli studenti alle fonti storiche anche attraverso l'uso delle nuove tecnologie;
  • promuovere la ricerca storica sui temi della Resistenza italiana e della nascita della democrazia. 
     
Argomenti trattati
  • Ricostruzione delle biografie dei resistenti e, dove possibile, gli ultimi  mesi percorsi prima della morte;
  • analisi delle testimonianze scritte;
  • approfondimento sugli eccidi e stragi naziste (attualmente la banca dati contiene centosettantuno stragi in cui sono stati giustiziati partigiani che hanno scritto una "ultima lettera");
  • redazione di testi originali sulle vicende studiate.
Classi destinatarie Studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado
Numero massimo di adesioni Dieci classi
Numero di interventi per ciascuna classe Un modulo di due ore per la consultazione on line dei testi; due moduli di due ore (4 ore) per la contestualizzazione e ricostruzione delle biografie; un modulo di due per l'approfondimento storico (1943-1945, eccidi e stragi naziste, Resistenza).
Numero massimo di alunni per intervento Studenti di un gruppo-classe
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, nell'istituto scolastico di appartenenza
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico
Costi Nessuno 
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

Titolo Volevo volare come una farfalla
Tipologia Percorso didattico
Descrizione dell'attività  Il percorso prevede la costruzione graduale dei concetti relativi alla Shoah all’interno di un’attività di tipo narrativo. 
Obiettivi

1.    Avviare la conoscenza e la riflessione sulla Shoah attraverso la lettura e l’approfondimento di una narrazione.

2.    Rafforzare la capacità di rielaborare le riflessioni e le impressioni in modo personale anche attraverso attività di tipo grafico e manipolativo.

Argomenti trattati

Lettura in classe del testo “Volevo volare come una farfalla” che racconta la vicenda personale e familiare di Hannah Gofrit, scrittrice ebrea di nazionalità polacca, che racconta di sé, quando da bambina, in Polonia, passò da un’infanzia serena e felice ad una vita fatta di paura e privazioni imposte dalle leggi razziali. Il racconto è una storia di salvezza. Nel testo s’incontrano alcuni contenuti importanti: l’imposizione della stella gialla, la deportazione, il ghetto, la rivolta, i Giusti tra le nazioni.Gli studenti sono invitati ad esprimere le loro impressioni e a svolgere un approfondimento:·    

  • individuare  le fasi attraverso cui passa la persecuzione: individuazione, esclusione, persecuzione.·  
  • distinguere gli atteggiamenti delle persone presenti nella storia, sottolineare l’importanza e il ruolo di chi aiuta, introdurre il concetto di bystander (lo spettatore).

L’attività prosegue con l’illustrazione del testo in gruppo o da soli, in collaborazione con l’insegnante di Arte e Immagine, e la discussione.

Classi destinatarie Classi quinte della Scuola primaria. Classi prime della Scuola secondaria di primo grado.
Numero massimo di adesioni Sei classi
Numero di interventi per ciascuna classe Tre moduli di due ore (sei ore)
Numero massimo di alunni per intervento Due gruppi classi (quaranta allieivi)
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, nell'Istituto scolastico di appartenenza
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione. 

Titolo L'avventura cosacca in Friuli (1944-1945)
Tipologia Laboratorio storico
Descrizione dell'attività

Laboratorio di studio e approfondimento sull’occupazione della Carnia e del Friuli operata dal contingente cosacco-caucasico, collaborazionista della Germania nazista, che si insediò nel territorio con la propria popolazione civile. Ogni modulo prevede l'utilizzo intensivo di schede e materiali didattici che contengono un'attenta e ragionata selezione delle fonti più significative come documenti d'archivio, testimonianze orali, diari, foto, riproduzioni di giornali d’epoca, citazioni letterarie.      

Primo modulo: lezione introduttiva sui caratteri generali dell'occupazione cosacco-caucasica con riferimento alle specificità del contesto friulano durante la Seconda guerra mondiale e all'insediamento nel territorio. Durata: 1ora e mezza.

Secondo modulo: in forma laboratoriale approfondimento dell'atamano Krasnov; le forme di insediamento; i rapporti e la convivenza fra civili cosacchi e friulani nel periodo di occupazione, in particolare: il confronto e i rapporti fra sacerdoti carnici e i pope cosacchi, l' incontro e le relazioni tra bambini friulani e cosacchi (lingua, giochi, convivenza), l' incontro e le relazioni tra donne (coabitazione, igiene, cucina, gestione delle risorse). Durata: 2 ore.

Terzo modulo: in forma laboratoriale con l'utilizzo di brevi testi e didascalie, fotografie, carte, riproduzione di documenti originali, estratti di testimonianze e citazioni di fonti archivistiche, mappe tematiche, fotografie, allestimento di una piccola mostra o di un breve filmato o elaborazione di un power point. Durata: 4 ore (preferibilmente in 2 incontri diversi).

Obiettivi
  • Sviluppo di competenze nell'uso delle fonti storiche e nelle procedure di ricerca storica;
  • sviluppo di competenze nell'ordine delle relazioni e dei collegamenti fra fatti storici, in particolare tra storia locale e storia nazionale;
  • sviluppo di competenze nella produzione di testi anche con l'ausilio delle nuove tecnologie, selezionando le conoscenze acquisite. 
Argomenti trattati Seconda guerra mondiale in Friuli, occupazione cosacco-caucasica, Resistenza (con riferimento alla storia locale)
Classi destinatarie Alunni delle classi quinte della scuola primaria; alunni delle scuole medie (in particolare delle classi terze); gruppi di eccellenza composti da studenti delle diverse classi terze della scuola media.
Numero massimo di adesioni Otto classi
Numero di interventi per ciascuna classe 1 modulo; i diversi moduli sono fruibili singolarmente oppure cumulabili.
Numero massimo di alunni per intervento Trenta alunni
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, nell'istituto scolastico di appartenenza
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico
Costi Primo modulo (introduzione) 45 euro; secondo modulo (laboratorio)  60 euro; terzo modulo (laboratorio e presentazione) 120 euro.
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

Titolo Semi di Costituzione. La Zona Libera della Carnia e dell'Alto Friuli: un laboratorio di democrazia. 
Tipologia Laboratorio storico
Descrizione dell'attività Il tema delle Repubbliche partigiane (estate 1944) è presentato ai fini di favorire la comparazione tra modelli di cultura politica alternativi come quelli tra dittatura e democrazia, tra l’ordine imposto dal governo autoritario da una parte e la reale dialettica politica dall’altra; tra la guerra e la violenza prodotti dell’arroganza del potere e la difesa dei valori non negoziabili quali il diritto alla vita e alla libertà. La didattica laboratoriale consente all'allievo di entrare in contatto  con le fonti documentarie relative alla “Repubblica partigiana” della Carnia e, attraverso una loro interrogazione, alla produzione di un testo originale. Le fonti messe a disposizione dall'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione comprendono documenti ufficiali emessi dai Comitati di Liberazione locali e dalla Giunta di governo (verbali, disposizioni, decreti), ma anche relativi al periodo fascista, così da facilitare un confronto tra la dittatura e le aspirazioni democratiche della lotta partigiana. La metodologia utilizzata  risponde all’intenzione di promuovere la scuola come luogo etico che incoraggia il pensiero autonomo, la pratica del dialogo e l’esercizio della libertà.
Obiettivi Il percorso s'inserisce nel nuovo insegnamento "Cittadinanza e Costituzione" (legge n° 169 del 30 ottobre 2008). L'attività mira a rafforzare il senso di appartenenza civile declinata nelle sue diverse forme: da quella legale, alla dimensione politica e sociale, al sentimento di comunanza nazionale, europeo e internazionale. La proposta è orientata a rafforzare i valori della pace, della democrazia, della tolleranza, ricavati da quelle vicende storiche e vissuti nella gestione della memoria.
Argomenti trattati La Resistenza in Friuli e in Carnia (1943-1945); storia della Repubblica partigiana della Carnia e dell'Alto Friuli (estate 1944); la nascita dei partiti politici; Il Comitato di Liberazione nazionale e i valori della democrazia; le funzioni degli organismi di governo locale; introduzione alla Costituzione della Repubblica italiana.
Classi destinatarie Studenti delle classi di terza media e del biennio della scuola secondaria di secondo grado
Numero massimo di adesioni Sei classi
Numero di interventi per ciascuna classe Quattro moduli di due ore (8 ore)
Numero massimo di alunni per intervento Gli studenti di una classe sono suddivisi in piccoli gruppi per le attività di laboratorio
Luogo di svolgimento degli interventi In aula nell'istituto scolastico di appartenenza
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto friulano per la Storia del Movimento di Liberazione
 

 

Titolo Testimoni a scuola. Storie del Novecento 
Tipologia Laboratorio di Storia orale
Descrizione dell'attività Attività didattica finalizzata all'uso delle fonti orali nell'insegnamento della storia del Novecento. Invito a scuola di un testimone che è stato protagonista di eventi significativi nel secolo scorso: Seconda guerra mondiale, Resistenza, Shoah, Esodo, Emigrazione, Secondo dopoguerra, Boom economico.
Obiettivi
  • Costruzione di percorsi didattici che portino alla comprensione dei processi storici attraverso l'uso di fonti orali;
  • sviluppo di competenze nell'uso delle fonti orali, ad esempio educazione all'ascolto, e nelle procedure della ricerca storica;
  • educazione alla cittadinanza.
Argomenti trattati Programmazione dell'incontro con il testimone all'interno del percorso didattico progettato dal docente; preparazione dell'intervista; trascrizion e dell'intervista; elaborazione di biografie scritte; elaborazione di testi interpretativi; riflessione sulla distinzione tra Memoria e Storia.
Classi destinatarie Studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado
Numero massimo di adesioni Otto classi
Numero di interventi per ciascuna classe Due moduli di due ore (4 ore) per le operazioni di apprendimento delle coordinate spaziali e temporali dell'argomento scelto per il racconto orale e la preparazione dell'intervista; un modulo di due ore per l'intervista; un modulo di due ore per l'impostazione del lavoro di trascrizione dell'intervista e della redazione del testo scritto.
Numero massimo di alunni per intervento Studenti di un gruppo classe
Luogo di svolgimento degli interventi In aula, nell'istituto scolastico di appartenenza 
Periodo di svolgimento dell'attività Nel corso dell'anno scolastico
Costi Nessuno
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente Ufficio Progetti educativi 3-14 anni – Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

Titolo Un mondo di giochi
Tipologia Percorso Educativo
Descrizione dell'attività

L'attività si propone di far conoscere usi e costumi di culture e popoli diversi attraverso la pratica dei giochi tradizionali.

Obiettivi
  • Conoscere i giochi praticati nei diversi luoghi del mondo
  • Scoprire gli usi ed i costumi dei popoli
  • Educare al rispetto delle differenze
  • Valorizzare le competenze ed il patrimonio culturale dei bambini e delle famiglie
Argomenti trattati

I giochi tradizionali nei diversi continenti, geografia, intercultura, educazione alla pace

Classi destinatarie Scuola primaria
Scuola secondaria di primo grado
Numero massimo di adesioni 10
Numero di interventi per ciascuna classe Un incontro della durata di circa un'ora e mezza
Numero massimo di alunni per intervento 25 alunni
Luogo di svolgimento degli interventi Ludoteca Comunale o aula scolastica
Periodo di svolgimento dell'attività Da ottobre 2016 a maggio 2017
Costi Gratuito
Modalità di adesione Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA
Ufficio proponente U.O. Ludobus – Ludoteca (tel. 0432 1272 677 – 756)

 

Titolo ALLINEARE IL TEMPO
Tipologia Laboratorio
Descrizione dell'attività

Approfondire e confrontare le principali culture sviluppatesi nel mondo antico, consente di ricostruire una linea temporale indipendente dallo spazio. Il percorso prevede una ricostruzione storica, che sfrutta i riferimenti iconografici delle principali culture del passato, utilizzando un planisfero.

Obiettivi  
Argomenti trattati Archeologia, storia
Classi destinatarie scuola primaria, secondaria di I grado
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Castello-Museo Archeologico
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi 75 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei

 

Titolo AMULETO O TALISMANO?
Tipologia Laboratorio
Descrizione dell'attività

La Magia attribuisce un enorme potere sia agli amuleti che ai talismani. Qual è però la differenza fra i due?  Nel laboratorio si esplorano gli aspetti magici e propiziatori di alcuni oggetti presenti nel museo.

Obiettivi  
Argomenti trattati Tradizioni del Friuli, tessitura
Classi destinatarie scuola primaria e secondaria di I grado
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Museo Etnografico del Friuli
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi 75 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei

 

Titolo BOSCO, ALBERO, LEGNO
Tipologia Laboratorio
Descrizione dell'attività

Un percorso per conoscere il bosco, la sua importanza nell’ecosistema, nella tradizione, nella vita dell’uomo e illustrare le tecniche di lavorazione  del legno dall’abbattimento dell’albero all’oggetto finito. Attraverso la visita alle sale si mostreranno inoltre i numerosi usi del legno: materiale da costruzione edile, mobilio, oggettistica d’uso comune, oggettistica sacra ecc. Il laboratorio finale permetterà alla classe di creare un bosco fantastico.

Obiettivi  
Argomenti trattati Tradizioni del Friuli, natura
Classi destinatarie scuola dell’infanzia, scuola primaria
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Museo Etnografico del Friuli
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi 75 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei

 

Titolo BOTANICA PARALLELA
Tipologia Laboratorio
Descrizione dell'attività

Artisia, Giraluna, Tirilli e altre fantastiche piante si possono inventare, per popolare un pianeta immaginario. Il suggerimento ci viene da uno straordinario racconto di Leo Lionni, che con l'accuratezza di uno scienziato descrive un universo di specie vegetali inesistenti. L’attività di laboratorio è preceduta da una breve lettura tratta dal suo testo.

Obiettivi  
Argomenti trattati Tradizioni del Friuli, natura
Classi destinatarie scuola infanzia, primaria
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Museo Etnografico del Friuli
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi 75 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei

 

Titolo I CAVALLIER, L’ARME … L’ONORE
Tipologia Laboratorio
Descrizione dell'attività

Partendo da un breve excursus sull’evoluzione dell’armamento difensivo ed offensivo nella storia si arriverà ad analizzare la figura del cavaliere medievale. Chi era? Come si addestrava? Quale era il suo codice d’onore? Come si attrezzava per la battaglia? Come combatteva?

Obiettivi  
Argomenti trattati Archeologia, storia medievale
Classi destinatarie secondo ciclo scuola primaria, scuola secondaria di I grado
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Castello-Museo Archeologico
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi 75 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei

 

Titolo LA CITTÀ NASCOSTA
Tipologia Visita guidata
Descrizione dell'attività

Un viaggio per le vie della città per capire la bellezza della Udine medievale e rinascimentale. Una città molto significativa già nel Friuli dell’epoca, perché sede del patriarcato e successivamente delle famiglie nobili più importanti. Riscoprire la presenza di monumentali torri e cinte murarie ma anche i luoghi del potere e della vita quotidiana.

Obiettivi  
Argomenti trattati Archeologia, storia di Udine
Classi destinatarie scuola secondaria di I e II grado
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Castello-Museo Archeologico, città
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi 70 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei

 

Titolo LA DOPPIA FACCIA DEGLI OGGETTI TRA FUNZIONALITÀ E MAGIA
Tipologia Visita guidata o laboratorio
Descrizione dell'attività

Gli strumenti di lavoro e gli accessori di casa assumono su di sé una pluralità di significati e sono investiti di un’enorme carica simbolica. Il loro uso magico, oggi, ci è sconosciuto. Proponiamo un percorso all’interno di questi simboli, per scoprire che l’oggetto non è, nella civiltà contadina, una semplice “cosa”.

Obiettivi  
Argomenti trattati Tradizioni del Friuli
Classi destinatarie Visita guidata: scuola secondaria di II grado; laboratorio: scuola infanzia, primaria e secondaria di I grado
Numero massimo di adesioni  
Numero minimo di moduli per ciascuna classe  
Numero massimo di alunni 25
Luogo di svolgimento degli interventi Museo Etnografico del Friuli
Periodo di svolgimento dell'attività a.s. 2017-2018
Costi Percorso: 70 €/ classe; laboratorio: 75 €/ classe
Modalità di adesione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;  800 96 19 93 (solo da telefono fisso)  199 151 123 (a pagamento)     Modulo on line - SCARICA IL PDF DI QUESTA SCHEDA

Ufficio proponente Servizio Didattico Civici Musei