Salta al contenuto

 Educazione e Giovani

Si sono svolte lo scorso 9 gennaio all'auditorium Menossi le premiazioni della seconda edizione del Premio Giovani – Giovani di Pre.Gio: il riconoscimento attribuito ai ragazzi e alle ragazze che si sono distinti nel corso dell’ultimo anno nel mondo della scuola, dello sport e del volontariato. La serata, moderata dal giornalista del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini, è stata allietata da alcuni brani interpretati dal Copernicoro.

Complessivamente il Comune ha assegnato 18 premi – dai 200 ai 700 euro – per un valore complessivo di 8.100 euro. Le candidature avanzate da ciascun ente sono state esaminate da tre distinte commissioni composte da rappresentanti del Comune, del mondo della scuola, dell’associazionismo e dello sport. Tre, infatti, sono i distinti contesti nei quali è stata valutata l'eccellenza raggiunta dai giovani premiati: il rendimento scolastico o altre forme di impegno legate alle attività della scuola, le competizioni e le gare sportive, l'impegno civile e il volontariato profuso in città.

Questa iniziativa si propone di mettere al centro dell'attenzione le storie positive dei nostri giovani, di esemplare impegno individuale e collettivo, di incoraggiarli e sostenerli nel proseguire il rispettivo percorso formativo.
Per l’Amministrazione Comunale è un modo per riconoscere l’operato di tanti ragazzi e ragazze il cui impegno ha importanti ricadute positive sulla città

Categoria Scuola. Per quanto riguarda i casi di eccellenza, segnalati dai dirigenti scolastici di ciascun istituto, nelle scuole secondarie di secondo grado della città sono stati premiati: Giampiero Piussi per il liceo Bertoni (1° classificato), Alessandra Pomella per il liceo classico Stellini (2° posto), Alessandro Corsi (3° posto) e Andrea Freschi (4°) per il liceo scientifico Copernico, Samuele De Lorenzi (5° posto) per il liceo scientifico Marinelli e Leonardo Trabalza (6°) per il liceo Bertoni.

Categoria Volontariato. La sezione Premio Giovani nel volontariato, invece, ha premiato i ragazzi e le ragazze tra i 14 e i 29 anni che hanno saputo impegnarsi nei settori sociale, culturale, ambientale, dei diritti civili e delle attività innovative, della protezione civile, della solidarietà internazionale e di sostegno ai diritti umani e civili dei cittadini stranieri. Le candidature sono state proposte dalle associazioni culturali, di volontariato, di promozione sociale e dalle comunità di fedeli delle diverse confessioni religiose presenti a Udine. Ad aggiudicarsi il primo posto del riconoscimento sono stati i giovani del gruppo oratorio della parrocchia di S.Osvaldo-S.Paolo (composto da Letizia Criscuolo, Lorenzo Spadaccio, Federica Saleri, Arianna Mondolo, Nicole Domini, Irene Asja Missio, Matteo Del Fabbro). A seguire sono stati premiati Marianna Stroppolatini (2° posto) per l'associazione per il bambino in ospedale, Chiara Ifigenia (3° posto) per l'associazione Genitori in onda e La casa di Joy, Gloria Wedam (4° posto) per l'associazione UdinAiuta, Gianmarco Papa (5° posto) per l'associazione Genitori in onda e La casa di Joy, Dario Carapezza (6° posto ex aequo) per l'associazione UdinAiuta e il gruppo Tempus del Segretariato italiano studenti in medicina (6° posto ex aequo), costituito da Caterina Simoni, Giulia Battaglia, Sara Fuccaro e Giulia Battistutta.

Categoria Sport. Ai casi di eccellenza capaci di distinguersi nel mondo dello sport è stata riservata infine la terza sezione con la finalità di valorizzare i giovani di età compresa tra i 14 e i 19 anni che si si sono dedicati con tenacia, entusiasmo e lealtà all’impegno sportivo. Le federazioni sportive, le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva, in questo senso, hanno avanzato una o due candidature di singoli e di squadre che si siano dimostrati meritevoli nel corso della stagione sportiva 2015-2016. Ad essere premiati in questa categoria sono stati: Sofia Cittaro (1° posto) per la Federazione italiana judo, lotta, karate, arti marziali, Carla Anais Gon (2° posto) per la scherma, Davide Zavagno (3° posto) per la corsa, Carlo Magliocchetti (4° posto) per la ginnastica artistica maschile, Giacomo Medeossi (5° posto) per il giavellotto.