Salta al contenuto

 Ambiente, Ecologia e Animali

 

L'Amministrazione comunale con delibera consiliare n. 74 d'ord. del 4 novembre 2013 ha approvato il regolamento comunale per la telefonia mobile, ai sensi della Legge Regionale F.V.G. 18 marzo 2011 n. 3, del D.P.C.M. 8 luglio 2003 e del Decreto legislativo 259 del 1.8.2003 "Codice delle comunicazioni elettroniche". 

Tale strumento ha il compito di regolamentare i modi e le scelte di localizzazione di telefonia mobile, secondo le finalità e gli indirizzi stabiliti dalla normativa di settore. Il progetto riguarda l'intero territorio comunale ed è formato da diversi elaborati grafici e normativi che vanno a esplicitare dettagliatamente le indicazioni regolamentative che il Comune ha inteso impartire.

Regolamento comunale localizzazione impianti telefonia mobile (approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 74 del 4 novembre 2013, in vigore dal 25 novembre 2013).

Di seguito sono elencati gli elaborati del Regolamento comunale per la telefonia mobile:

Relazioni:

Tavole grafiche:

  • Allegato A - Siti esaminati per lo sviluppo delle reti
  • Allegato B - Piano di Sviluppo della rete per il gestore TELECOM - TIM
  • Allegato C - Piano di sviluppo della rete per il gestore VODAFONE
  • Allegato D - Piano di sviluppo della rete per il gestore WIND
  • Allegato E - Piano di sviluppo della rete per il gestore H3G

I problemi legati ai campi elettromagnetici nel territorio comunale sono connessi soprattutto allo sviluppo di nuovi sistemi di telecomunicazione.

L'inquinamento elettromagnetico è legato ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici artificiali, cioè non attribuibili al naturale fondo terrestre o ad eventi naturali (quale ad esempio il campo elettrico generato da fulmine), ma prodotti da impianti che propagano onde elettromagnetiche (impianti radio-TV e per telefonia mobile), da impianti per il trasporto e la trasformazione dell'energia elettrica dalle centrali di produzione fino all'utilizzatore (elettrodotti), da apparati per applicazioni biomedicali, da impianti per lavorazioni industriali, nonché dalla rete elettrica e dai dispositivi ad essa collegati (esempio elettrodomestici o cavi elettrici nelle pareti interne delle case).

Per approfondimenti in merito alle grandezze fisiche che caratterizzano i campi elettromagnetici e ai riferimenti normativi, consulta il sito dell'ARPA FVG.

Al Comune pervengono molte richieste di informazione in merito ai campi elettromagnetici rilevabili sul territorio comunale e generati dalle antenne per la telefonia mobile, soprattutto in occasione di installazioni di nuovi impianti .

L'autorizzazione alla costruzione/modifica degli impianti di telefonia mobile è rilasciata dal Comune, previa verifica di compatibilità  da parte dell"A.R.P.A., sulla base di quanto definito dal D.P.C.M. 08.07.2003, dalla L.R. 3/2011 e dal Regolamento comunale.

Il Comune ha a disposizione uno strumento portatile e due centraline mobili per la misurazione dei campi elettromagnetici generati dalle antenne di telefonia mobile. La rilevazione viene effettuata, anche su richiesta dei cittadini, tenendo conto della dislocazione delle antenne. Per informazioni rivolgersi all' U.O. Ambiente.


In questi anni sono stati effettuati i seguenti monitoraggi:

MISURE 2007-2013

MISURE SCUOLE INFANZIA E PRIMARIE 2013-2015

MISURE ARPA: ASILI NIDO, PRIMA CIRCOSCRIZIONE, SECONDA CIRCOSCRIZIONE, TERZA CIRCOSCRIZIONE, QUARTA CIRCOSCRIZIONE,SCUOLE MEDIE

Per consultare invece il catasto degli impianti radioelettrici (con potenza media superiore a 5 watt) gestito dall'A.R.P.A. FVG, con le misure effettuate sul territorio comunale, clicca qui.

Consulta l'elenco delle antenne di telefonia e telecomunicazioni presenti sul territorio del Comune di Udine.

Regolamento comunale per la telefonia mobileMonitoraggio campi elettromagneticiElenco antenne

Ufficio: Unità Operativa Ambiente